ARERA - Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente

COMUNICATI AGLI OPERATORI - Settore Rifiuti

2021

Comunicato: Pubblicazione versione preview file TOOLMTR-2

Deliberazione 363/2021/R/rif

28 settembre 2021

L'Autorità rende disponibile una versione preview del file TOOLMTR-2 per fornire un'occasione di verifica della modulistica che dovrà essere elaborata dagli Enti territorialmente competenti ai fini della predisposizione tariffaria prevista all'art. 2 della deliberazione 363/2021/R/rif.

In un'ottica di semplificazione e di minimizzazione degli oneri amministrativi, viene presentata una versione - in fase di test- degli schemi di raccolta dei dati tariffari da trasmettere all'Autorità e di un tool di calcolo per la determinazione delle entrate tariffarie di riferimento ai fini della predisposizione delle proposte tariffarie.

Lo strumento di raccolta dati/tool di calcolo è suddiviso in:

dati di input necessari al calcolo della predisposizione tariffaria ai sensi del MTR-2 (fogli di colore arancio);
fogli di calcolo intermedi (fogli di colore verde);
dati di output PEF (fogli di colore blu).

Ai fini dell'elaborazione della versione definitiva del file TOOLMTR-2, i soggetti interessati possono far pervenire all'Autorità eventuali contributi e osservazioni tramite posta elettronica (all'indirizzo protocollo@pec.arera.it e, in copia, all'indirizzo regolazione-rifiuti@arera.it), indicando nell'oggetto "Contributi sul file TOOLMTR-2_preview", entro l'11 ottobre 2021.

Fonte: www.arera.it

Comunicato: Contributo per il funzionamento dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente per l’anno 2021

Ricavi anno 2020

13 settembre 2021

La deliberazione del 27 luglio 2021 n. 334/2021/A ha determinato la misura dell'aliquota del contributo agli oneri di funzionamento dell'Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente dovuto dai soggetti operanti nei settori dell'energia elettrica, del gas e del servizio idrico integrato nell'ambito dell'attività di regolazione e controllo nei settori di propria competenza secondo quanto stabilito dalla legge del 14 novembre 1995, n. 481 e s.m.i.

In base alla deliberazione dell'Autorità su citata n. 334/2021/A, il contributo per il funzionamento dell'Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente per l'anno 2021 è pari:

- per i soggetti operanti in Italia nei settori dell'energia elettrica e del gas allo 0,31 per mille dei ricavi relativi all'anno 2020 risultanti dall'ultimo bilancio approvato;
- per i soggetti operanti in Italia nel settore del servizio idrico integrato o di una o più attività che lo compongono, allo 0,27 per mille dei ricavi relativi all'anno 2020 risultanti dall'ultimo bilancio approvato ovvero rendiconto consuntivo per i gestori in forma diretta del SII.
- per i soggetti operanti in Italia nel settore dei rifiuti o di una o più attività che lo compongono allo 0,30 per mille dei ricavi relativi all'anno 2020 risultanti dall'ultimo bilancio approvato ovvero ricavi desumibili dal PEF per i gestori in forma diretta del servizio. Le attività del servizio integrato di gestione dei rifiuti sottoposte al versamento del contributo sono di seguito riportate:

° spazzamento e lavaggio delle strade;
° raccolta e trasporto dei rifiuti urbani;
° gestione tariffe e rapporti con gli utenti;
° trattamento e recupero dei rifiuti urbani;
° trattamento e smaltimento dei rifiuti urbani;
° spedizione transfrontaliera.

Nella deliberazione n. 334/2021/A l'Autorità ha confermato un contributo aggiuntivo per gli oneri di funzionamento dell'Autorità dovuto dai soggetti operanti in Italia nei settori dell'energia elettrica e del gas che esercitano una o più attività infrastrutturali sottoposte a tariffa nella misura dello 0,02 per mille dei ricavi complessivi assoggettati risultanti dai bilanci approvati per l'esercizio 2020. Il versamento del contributo non è dovuto per somme uguali o inferiori a 100,00 (cento/00) euro, calcolando tale soglia in modo distinto per ciascuno dei soggetti di cui ai precedenti punti.

Il contributo 2021 deve essere versato entro il 2 novembre 2021

--> ISTRUZIONI TECNICHE

--> Continua a leggere

Fonte: www.arera.it
 

2020

Comunicato stampaANAC e ARERA firmano protocollo di intesa

Siglato “digitalmente”, in videoconferenza, dai presidenti Busia e Besseghini, il protocollo per trasparenza e anticorruzione per i settori energia, gas, acqua, rifiuti.

Roma, 14 dicembre 2020

Un incontro in video conferenza e una stretta di mano a distanza, per i presidenti delle due autorità indipendenti, Giuseppe Busia per l'ANAC, l'Autorità Nazionale Anticorruzione e Stefano Besseghini per ARERA, l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

L'occasione è la firma del protocollo d'intesa per la corretta attuazione e applicazione della normativa in materia di contratti pubblici, trasparenza e anticorruzione nei settori dell'elettricità, del gas, del servizio idrico, del teleriscaldamento e dei rifiuti, regolati da ARERA.
Il protocollo rinnova e amplia impegni già concordati nel 2016, includendo le competenze e le missioni istituzionali che ANAC ed ARERA hanno acquisito in questi anni, con lo scopo di perseguire al meglio gli interessi pubblici.

Le due Autorità avviano così una cooperazione con scambio di pareri e documenti nelle fasi istruttorie, di reciproca consultazione sulle materie di comune interesse - anche costituendo tavoli tecnici e gruppi di lavoro - rafforzando anche le funzioni di vigilanza collaborativa.
Tramite il protocollo, della validità di tre anni, le due istituzioni potranno anche effettuare reciproche segnalazioni nei casi in cui, nell'ambito delle attività e dei procedimenti di rispettiva competenza, emergano fattispecie di interesse dell'altra Autorità e potranno collaborare anche per l'invio di segnalazioni al Parlamento o al Governo.

L'accordo, infine, consentirà ad ARERA l'accesso alle informazioni contenute nella Banca dati nazionale dei contratti pubblici dell'ANAC, per poter acquisire le informazioni necessarie ai procedimenti istruttori.

La versione integrale del protocollo d'intesa sarà consultabile sui rispettivi siti web: www.anticorruzione.it e www.arera.it

Fonte: www.arera.it

Rifiuti: una nuova sezione informativa nell’Atlante per il consumatore

Il sito ARERA dedicato alle informazioni ai cittadini dopo acqua, luce e gas si amplia ai rifiuti

Milano, 04 dicembre 2020

L'Atlante per il consumatore, il sito internet di ARERA dedicato a fornire informazioni ai consumatori, si arricchisce con una nuova sezione di "domande e risposte" anche per il settore dei rifiuti domestici, l'ultimo arrivato tra i settori di competenza dell'Autorità.
Le sezioni quindi diventano quattro - elettricità, gas, acqua e ora rifiuti -, presentate in una rinnovata veste grafica e raggiungibili dalla home page del sito www.arera.it

In seguito all'approvazione da parte dell'Autorità dei testi integrati per il servizio rifiuti sul Metodo Tariffario e sulla trasparenza nei servizi e in considerazione dell'impatto di questi strumenti regolatori sugli utenti finali, le nuove 30 "domande e risposte" dedicate al settore forniscono ai cittadini le informazioni di maggiore interesse.

Le tematiche approfondite riguardano il servizio di gestione dei rifiuti domestici (Cos'è e come è organizzato, Come si svolge, Il ruolo dell'Autorità), il pagamento (Cosa si paga, Quanto si paga, Come si paga), diritti e tutele (Agevolazioni per disagio economico, Informazioni e segnalazioni, Reclami e controversie). I contenuti della nuova sezione Rifiuti saranno aggiornati e ampliati nel tempo anche in base alla normativa e ai provvedimenti approvati da ARERA.

L'Atlante per il consumatore è composto oggi di otto aree tematiche per elettricità e gas e di sei per il servizio idrico integrato. Ogni area contiene un numero variabile di macroargomenti dai quali si accede ai gruppi di domande e risposte più frequenti, per un totale di circa 300 domande.
L'Atlante offre anche una selezione di parole-chiave per l'accesso a contenuti correlati e i link relativi ai correlati provvedimenti di ARERA.

--> ATLANTE PER IL CONSUMATORE

Fonte: www.arera.it

Anticipazioni finanziarie per la copertura dell’esposizione finanziaria in attuazione della deliberazione 158/2020/R/rif – Istruzioni operative CSEA

24 agosto 2020

Si comunica che la Cassa conguaglio per i servizi energetici e ambientali ha pubblicato sul proprio portale istituzionale la circolare N. 36/2020/RIF avente oggetto "Richiesta anticipazioni finanziarie, per l'anno 2020, dell'importo corrispondente alla valorizzazione della componente RCNDTV, relativa alle minori entrate tariffarie derivanti dall'applicazione della deliberazione ARERA 158/2020/R/rif per le utenze non domestiche" che definisce le istruzioni operative ai fini della richiesta di accesso al meccanismo delle anticipazioni finanziarie ai sensi dell'art. 4 della deliberazione 238/2020/R/rif.

Fonte: www.arera.it

ARERA: lunedì la pubblicazione della Relazione Annuale con i dati 2019 di elettricità, gas, acqua, rifiuti

Oggi la consegna alle Istituzioni, da lunedì sul sito arera.it

Milano, 17 luglio 2020

--> Leggi tutto

Fonte: ww.arera.it

Rifiuti: il metodo tariffario e i provvedimenti in fase Covid-19

Domani Webinar ARERA per analizzare come sta cambiando la TARI, dall’approvazione del Metodo Tariffario alle prossime scadenze

Milano, 14 luglio 2020

Analizzare le ultime novità in tema TARI, partendo dall'analisi dell'evoluzione del metodo tariffario sui rifiuti alla luce dei recenti provvedimenti approvati durante l'emergenza Covid-19. È questo l'obiettivo principale del webinar "Rifiuti: il metodo tariffario e i provvedimenti in fase Covid-19" organizzato da ARERA domani 15 luglio 2020 dalle ore 10.00.

Il nuovo Metodo Tariffario di ARERA (MTR) è stato delineato nell'ottica di favorire l'adeguamento dei sistemi per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti agli obiettivi fissati dalle direttive europee, in applicazione del principio "chi inquina paga", verso una visione che promuova lo sviluppo dell'economia circolare.

--> Leggi tutto

Fonte: www.arera.it

Regolazione sui rifiuti urbani in Europa ARERA in prima linea

Il confronto alla Florence School of Regulation tra le Autorità di regolazione, istituzioni, accademici e stakeholder

Milano, 02 luglio 2020

Introdurre i principi della regolazione nel settore europeo dei rifiuti urbani per vincere le sfide della circular economy e per coordinare un settore industriale sempre più importante. È il tema principale su cui si sono confrontati Regolatori, istituzioni, accademici e altri stakeholder durante il webinar - promosso da ARERA con la Florence School of Regulation - "Municipal Waste Regulation in Europe: paving the road to address upcoming challenges".

Nella gestione e regolazione dei rifiuti i Paesi europei hanno modalità e risultati differenti. Favorire il confronto, diffondere le migliori pratiche e promuovere il dibattito sulla regolazione sono alla base dell'iniziativa di costituzione di una rete di regolatori europei, promossa da ARERA insieme ai regolatori di altri Paesi europei.

--> Leggi tutto

Fonte: www.arera.it

Rifiuti: più flessibilità per Comuni e operatori. Nella TARI si possono considerare gli effetti dell’emergenza Covid

Il riconoscimento dei costi sostenuti per far fronte all’emergenza, le modalità di accesso al Conto Covid istituito da ARERA presso CSEA, una nuova sezione di FAQ nel sito dell’Autorità

Milano, 24 giugno 2020

ARERA, nel confermare l'impianto di regole adottato lo scorso ottobre in materia di TARI, con la nuova delibera 238/2020/R/rif - che giunge a seguito di un periodo di monitoraggio e consultazione - introduce elementi di flessibilità nel settore dei rifiuti, a cui gli Enti territorialmente competenti (ETC) possono far ricorso per favorire l'uscita dalla fase di emergenza dovuta alla pandemia da Coronavirus, garantendo la continuità di un servizio essenziale.

La TARI - di cui occorre sempre considerare l'incidenza sugli utenti domestici e non domestici, valutando al tempo stesso il ruolo centrale che ricopre nelle entrate degli enti locali - potrà essere calcolata tenendo conto della particolarità dell'anno in corso e delle condizioni determinate dal Covid sulle attività produttive.

--> Leggi tutto

Fonte: www.arera.it

Coronavirus: norme specifiche e risorse per il dopo-emergenza

Bonus sociali e specifiche misure per Acqua, Energia e Rifiuti nella “segnalazione” a Governo e Parlamento

Milano, 24 aprile 2020

Con una segnalazione a Governo e Parlamento l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente suggerisce alcuni interventi normativi tesi a mitigare, per quanto possibile, la situazione di disagio e le eventuali criticità legate all'emergenza Covid-19 per i clienti finali di energia elettrica e gas naturale e per gli utenti del servizio idrico integrato e del servizio di gestione dei rifiuti (urbani e assimilati).

Dopo essere intervenuta, fin dalle prime fasi, con misure urgenti di attenuazione delle criticità, sui termini di incasso e di pagamento e sulle scadenze relative agli adempimenti obbligatori, ARERA invita oggi a definire nuovi strumenti più strutturali e basati sulle prime informazioni che emergono dal monitoraggio dell'emergenza. Strumenti che potrebbero dispiegare i propri effetti già dalle prossime settimane.

--> Leggi tutto

Fonte: www.arera.it

Ulteriore differimento al 30 aprile 2020 della chiusura delle raccolte dati “Qualità del servizio di gestione tariffe e rapporti con gli utenti” e “Qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani”

26 marzo 2020

In considerazione del perdurante stato emergenziale da COVID-19, nonché delle stringenti misure adottate a livello nazionale per il contrasto e il contenimento del diffondersi del virus, si comunica che la chiusura delle raccolte dati "Qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani" e "Qualità del servizio di gestione tariffe e rapporti con gli utenti", avviate, rispettivamente, con le determinazioni 10 ottobre 2019, 3/DRIF/2019, e 18 dicembre 2019, 4/DRIF/2019, è ulteriormente differita al 30 aprile 2020.

--> Leggi tutto

Fonte: www.arera.it

Emergenza Covid-19. Misure sulle “tariffe della TARI e della TARI corrispettivo”

alla luce delle disposizioni di cui al decreto-legge n. 18/2020 (c.d. decreto “Cura Italia”)

24 marzo 2020

Si comunica che il termine per la determinazione delle tariffe della Tari e della Tari corrispettivo previsto dall'articolo 1, comma 683-bis, della legge 27 dicembre 2013, n.147, è stato differito dal 30 aprile 2020 al 30 giugno 2020 a norma dell'articolo 107, comma 4, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 recante "Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19" (pubblicato sulla GU Serie Generale n.70 del 17 marzo 2020).

--> Leggi tutto

Fonte: www.arera.it

Differimento al 3 aprile 2020 della chiusura delle raccolte dati “Qualità del servizio di gestione tariffe e rapporti con gli utenti” e “Qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani”

In considerazione del differimento dei termini previsti dalla regolazione per i servizi ambientali ed energetici alla luce dell'emergenza da COVID-19, di cui alla deliberazione dell'Autorità 12 marzo 2020, 59/2020/R/com, e tenuto conto delle richieste pervenute da numerosi soggetti, si comunica che è consentito trasmettere i dati e le informazioni richiesti nell'ambito delle raccolte dati "Qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani" e "Qualità del servizio di gestione tariffe e rapporti con gli utenti", avviate, rispettivamente, con le determinazioni 10 ottobre 2019, 3/DRIF/2019, e 18 dicembre 2019, 4/DRIF/2019, entro e non oltre il 3 aprile 2020.

Per informazioni e supporto di tipo tecnico inerenti all'Anagrafica Operatori e alla raccolta dati è possibile contattare il numero verde:

800707337

attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30.

Per eventuali informazioni e/o chiarimenti in merito all'iscrizione all'Anagrafica Operatori è disponibile l'indirizzo di posta elettronica: infoanagrafica@arera.it.

Per eventuali informazioni e/o chiarimenti tecnici sui dati richiesti nell'ambito della rilevazione, di cui alle determinazioni 3/DRIF/2019 e 4/DRIF/2019, è possibile contattare gli Uffici dell'Autorità tramite l'indirizzo e-mail protocollo.aeegsi@pec.energia.it, specificando nell'oggetto "Qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani - (società)" o "Qualità del servizio di gestione tariffe e rapporti con gli utenti - (società)" e indicando nome, cognome, telefono diretto, ragione sociale e codice Autorità.

Fonte: www.arera.it

2019

Apertura ANAGRAFICA OPERATORI per gli operatori del settore dei rifiuti, anche differenziati, urbani e assimilati
Con la deliberazione 27 dicembre 2018, 715/2018/R/rif l'Autorità ha introdotto, tra l'altro, l'obbligo di iscrizione all'Anagrafica Operatori dell'Autorità per i gestori, ivi compresi i Comuni che li gestiscano in economia, dei servizi del ciclo dei rifiuti, anche differenziati, urbani e assimilati che svolgono le attività di raccolta e trasporto, spazzamento delle strade, spedizione transfrontaliera, recupero e smaltimento, nonché per gli Enti di governo degli ambiti territoriali ottimali.

2018

2017