Crea sito

EX DISCARICA DI RONCAJETTE

LOTTI B e C

L’area di discarica di Roncajette nel Comune di Ponte San Nicolò (PD) attualmente di proprietà del Bacino Padova 2 è composta dai lotti B+C (14 ettari). Tali lotti si sono esauriti nel novembre del 1999 e da allora AMNIUP, poi APS e Acegas-Aps spa, ora AcegaApsAmga del gruppo Hera ha svolto attività di gestione post operativa su incarico diretto dell’Ente di Bacino sulla base di un disciplinare di concessione del 01/07/1996 come successivamente modificato e integrato in data 21/04/1997 e 08/03/1999, attraverso apposite somme accantonate fino al 31.12.2004.

Con delibera del Consiglio di Amministrazione del 29.09.2004 è stata commissionata apposita perizia alla società Golder relativa ai lotti B+C della discarica di Ponte San Nicolò.

Dal 01/01/2005 la gestione post operativa della discarica è proseguita da Acegas-Aps spa  ora AcegaApsAmga del gruppo Hera in seguito alla stipula della convenzione 28/10/2004.

Con prot. 07 del 10.01.2011 Acegas Aps S.p.a., ora AcegaApsAmga del gruppo Hera, ha comunicato che dal 01.01.2011 l’attività di gestione della discarica è stata ceduta a Iniziative Ambientali srl, controllata al 100% dalla stessa.

È attualmente operativo un impianto per il recupero energetico del biogas ed è in fase di ristrutturazione secondo i criteri della bioedilizia la casa Norbiato, anche se l’evento alluvionale del novembre 2010 ha sommerso il cantiere edile provocando rilevanti danni e ritardi nei lavori.
Inoltre è stato realizzato sulla copertura della discarica un impianto fotovoltaico da 1 MW, ultimato a dicembre 2010 nonostante l’esondazione.

Con prot. 07 del 10.01.2011 Acegas Aps S.p.a. ha comunicato che dal 01.01.2011 l’attività di gestione della discarica è stata ceduta a Iniziative Ambientali srl, controllata al 100% dalla stessa.

È attualmente operativo un impianto per il recupero energetico del biogas ed è in fase di ristrutturazione secondo i criteri della bioedilizia la casa Norbiato, anche se l’evento alluvionale del novembre 2010 ha sommerso il cantiere edile provocando rilevanti danni e ritardi nei lavori.
Inoltre è stato realizzato sulla copertura della discarica un impianto fotovoltaico da 1 MW, ultimato a dicembre 2010 nonostante l’esondazione.

 

LOTTO A

Una seconda area della discarica di Ponte San Nicolò, denominata lotto A (20 ettari), immediatamente contigua ai lotti B+C è di proprietà di AcegasAps spa. Con provvedimento del 15.10.2004 n.4924/EC/2004 (prot. Bacino n. 534 del 20.10.2004) la Provincia di Padova ha approvato il progetto e autorizzato l’esecuzione d’interventi di messa in maggior sicurezza della discarica di Roncajette, in Comune di Ponte San Nicolò, mediante apporto di rifiuti non putrescibili (secchi, legati in balle) per un totale indicativo di 88.000 tonnellate/anno (240 tonnellate/giorno).

Il 28/10/2004 è stata firmata la convenzione, prevista dall’art.2 dell’autorizzazione provinciale, tra Ente di Bacino e AcegasAps spa “Convenzione per la concessione della gestione dei rifiuti urbani nell’ambito del progetto di messa in maggior sicurezza della discarica di Ponte San Nicolò”.

La Provincia ha poi rilasciato ad AcegasAps spa l’autorizzazione all’esercizio di interventi di messa in maggior sicurezza della discarica di Roncajette in Comune di Ponte San Nicolò, lotto A, mediante apporto di rifiuti non putrescibili con provv. n.5123 del 18/12/2006 poi sostituito dal n.5140 del 21/02/2007 ed infine inclusi nell’autorizzazione integrata ambientale (AIA) provv. n.61/IPPC/2008 del 07/02/2008 sostituito dal n.87/IPPC/2008 del 30/07/2008 e rinnovato con n. 116/IPPC/2010 del 28.01.2010 e n. 140/IPPC/2011 del 31.01.2011. Come previsto dalla Convenzione 28/10/2004 nel 2010 si sono tenute una riunioni della Commissione Tecnica della discarica in data 14.04/2010 e 01.12.2010..

Con delibera del Consiglio di Amministrazione del 09/10/2006 n.140, come previsto dall’art.12 della Convenzione 28/10/2004, è stato conferito a NEC srl, poi EOS group srl e ora TM3 Ambiente srl, l’incarico di Controllore qualificato ex d.lgs.36/2003 e il 01/01/2007 è iniziata l’attività del controllore per l’applicazione del PSC (Piano di sorveglianza e controllo) ora PMC (Piano di monitoraggio e controllo) ai sensi della DGR 242/2010.

L’inizio del conferimento di rifiuti non è disponibile, in merito l’Amministrazione Provinciale di Padova ha rilasciato il provvedimento n.140/IPPC/2011 del 31/01/2011, che rinnova l’AIA e concede una proroga per l’avvio dei conferimenti fino al 31.01.2012, in attesa dell’approvazione da parte della Regione Veneto di un nuovo progetto presentato dal gestore alla Regione in data 15.01.2010. Tale progetto prevede una diversa coltivazione del lotto A, con apporto di rifiuti speciali non pericolosi.

I rifiuti prodotti dai Comuni saranno conferiti presso l’impianto di compattazione in balle e da questo avviati alla discarica.

La tabella seguente riporta le quantità di materiale che verranno depositate

Sistemazione finale e risagomatura lotto A di Ponte San Nicolò

  tonn/anno tonn/giorno
Rifiuti secchi da raccolta differenziata 88.200 242
Materiale di copertura rifiuti (scorie da incenerimento) 15.200 42
Totali 103.400 283

 

Acegas Aps S.p.a., ora AcegasApsAmga del Gruppo Hera, con nota del 10.01.2011 prot. 07 ha comunicato che dal 01.01.2011 l’attività di gestione della discarica è stata ceduta a Iniziative Ambientali srl, controllata al 100% dalla stessa Acegas Aps S.p.a., ora AcegasApsAmga del Gruppo Hera.

Di seguito si riporta uno stralcio delle Relazioni periodiche prodotte dal Controllore qualificato NEC srl, poi EOS group srl e ora TM3 Ambiente srl, come previsto dal Piano di sorveglianza e controllo.

 

ADEGUAMENTO DELLA DISCARICA

La discarica è stata attivata oltre vent'anni fa, quando le norme in materia di costruzione erano meno restrittive rispetto ai giorni nostri. Al fine di raggiungere un maggiore livello di sicurezza per l'ambiente e la popolazione, adeguato alle normative vigenti e al livello tecnologico attualmente disponibile, nel 2004 l'amministrazione Provinciale di Padova ha approvato il progetto di sistemazione finale e risagomatura del lotto A. Il progetto prevede la messa in sicurezza della discarica mediante vari interventi, tra i quali si citano i più significativi:

  • realizzazione di un efficace sistema di drenaggio e di smaltimento del percolato;
  • realizzazione di un nuovo diaframma perimetrale, più profondo di quello esistente;
  • miglioramento del sistema di raccolta e di deflusso delle acque superficiali;
  • risagomatura del lotto con apporto di frazione secca da raccolta differenziata e scorie da incenerimento;
  • sistemazione definitiva dello strato impermeabile superficiale;

Nel 2006 sono stati ultimati e collaudati i lavori di diaframmatura perimetrale, la predisposizione del primo settore per la posa dei rifiuti e il nuovo sistema di raccolta del percolato; successivamente sono state realizzate numerose trincee per il drenaggio del percolato.L’Amministrazione Provinciale di Padova ha concesso successive proroghe per l’avvio dei conferimenti sul Lotto A fino al 31 gennaio 2012.

Le attività previste per i lotti B e C riguardano la gestione post-operativa che comprende varie attività tra cui:

  • captazione e trattamento del percolato
  • captazione e recupero energetico del biogas
  • manutenzione impianti e attrezzature
  • manutenzione sponde e copertura