Crea sito

IMPIANTISTICA CONSORTILE

Le necessità di smaltimento delle quantità di rifiuti prodotti, rilevati dall’analisi dei dati quantitativi, sono soddisfatti attraverso l’inceneritore del Comune di Padova San Lazzaro (linee 1 e 2 e linea 3 da giugno 2010) e la discarica situata presso il Comune di Sant’Urbano.

Presso la discarica tattica regionale di Sant’Urbano, sul territorio del Bacino Padova 3, sono state conferite nel 2011, tramite l’impianto di trasferenza, circa 3.300 tonnellate, rispetto alle cira 35.000 tonnellate del 2009, quando non era ancora in funzione la linea 3 dell'inceneritore.

L’impianto di incenerimento San Lazzaro di Padova ha attualmente 2 linee da 150 tonnellate/giorno e una terza da 300 tonnellate/giorno, in fase di esercizio provvisorio da giugno 2010. Presso le tre linee dell’inceneritore di San Lazzaro è garantito il trattamento di circa il 97% dei rifiuti a smaltimento prodotti nel Bacino.

Sono state avviate all’inceneritore 102.750 ton di rifiuto secco prodotto dai Comuni del Bacino, pari al 60% del rifiuto totale incenerito, 172.661 tonnellate, da cui è stato possibile recuperare energia elettrica che è stata rivenduta all’Enel. Rispetto all’anno 2010, con il pieno regime dell'impianto, c’è stato un significativo miglioramento dell’efficienza dell’impianto che ha consentito una drastica diminuzione della quantità di rifiuti conferiti in discarica, oltre che un aumento della produzione di energia elettrica recuperata dai rifiuti che, al netto degli autoconsumi, è stata di 92.685 MWh.