Crea sito

TERMOVALORIZZATORE S. LAZZARO

Il termovalorizzatore di Padova è gestito da Hestambiente s.r.l., Società del Gruppo Hera.

L’impianto di termovalorizzazione San Lazzaro di Padova, è attualmente costituito da 2 linee da 150 tonnellate/giorno, potenziate da giugno 2010 con l'avvio della terza linea da 300 tonnellate/giornonominali. E' Registrato EMAS (numero I-000089 dal 2002) e Certificato ISO 14001 dal 2001 (Nr. di Certificato IQNET- IT-39920).

Gli interventi di miglioramento eseguiti nel 2008 all’impianto, da quanto riportato nella Relazione annuale 2008, in conformità a quanto previsto dal “Programma di Controllo” approvato dalla Provincia di Padova, sono stati:

L’impianto di termovalorizzazione San Lazzaro di Padova, è attualmente costituito da 2 linee da 150 tonnellate/giorno, potenziate da giugno 2010 con l'avvio della terza linea da 300 tonnellate/giornonominali. E' Registrato EMAS (numero I-000089 dal 2002) e Certificato ISO 14001 dal 2001 (Nr. di Certificato IQNET- IT-39920).

Gli interventi di miglioramento eseguiti nel 2008 all’impianto, da quanto riportato nella Relazione annuale 2008, in conformità a quanto previsto dal “Programma di Controllo” approvato dalla Provincia di Padova, sono stati:

  • l’installazione di un filtro a carboni attivi sulla linea acque derivante dallo scrubber a umido di lavaggio dei fumi;
  • collaudo di un prelevatore in continuo di microinquinanti organici (diossine) al camino;
  • l’installazione di un analizzatore in continuo di mercurio;
  • Attivazione sistema di trasmissione dati di monitoraggio in continuo delle emissioni ad ARPAV secondo protocollo da definire.

Nel corso del 2009 sono stati effettuati solo interventi di manutenzione ordinaria in vista degli interventi previsti per il 2010 che, in conformità al "Programma di Controllo" approvato dalla Provincia di Padova,sono stati il Revamping del sistema di depurazione fumi della linea 1 e 2, in ottemperanza all'autorizzazione AIA rilasciata dalla Regione Veneto il 29.19.2009, oltre ad alcuni interventi programmati e autorizzati su tutte e tre le linee, che si completeranno nel 2011, come stabilito dal decreto regionale n.81 del 24.12.2010, in ottemperanza all'autorizzazione AIA rilasciata dalla Regione Veneto il 29.12.2009.

Ultimati i lavori della nuova linea 3, in data 29.04.010 è formalmente iniziato l'esercizio provvisorio sotto la responsabilità della ditta costruttrice Termokimik. Il primo conferimento rifiuti nella nuova fossa è avvenuto il 10.05.2010, il carico dei rifiuti nel nuovo forno di incenerimento il 28.05.2010 e la produzione di energia elettrica è iniziata il 18.06.2010.

Sono iniziati in data 3 maggio 2010 i lavori a cura di Acegas Aps S.p.a. ora AcegasApsAmga del Gruppo Hera per la sistemazione di viale Navigazione Interna come da convenzione con il Comune di Padova. Inoltre sono in corso la progettazione definitiva e le relative istruttorie autorizzative per la realizzazione del nuovo ponte ciclopedonale sul canale S. Gregorio e della passerella ciclopedonale parallela all’argine sinistro del Piovego, confinante con il piazzale sud dell’impianto.

È stato trasmesso il 14.03.2011 da Acegas Aps S.p.a. ora AcegasApsAmga del Gruppo Hera alla Regione il collaudo funzionale delle opere previste dal progetto della nuova linea 3, approvato con DGR 4139 del 29.12.2009, come stabilito dal decreto regionale n. 64 del 28.10.2010.

Considerata quindi la potenzialità effettiva complessiva, ridotta rispetto a quella nominale, e un margine adeguato per il trattamento dei rifiuti sanitari pericolosi e altri rifiuti speciali, l’impianto di San Lazzaro con le 3 linee contemporaneamente in funzione appare sufficiente allo smaltimento dei rifiuti urbani prodotti dai Comuni del Bacino PD2.

Acegas Aps S.p.a. ora AcegasApsAmga del Gruppo Hera aveva proceduto con la consegna lavori all’ impresa aggiudicataria per la realizzazione del progetto della terza linea del termovalorizzatore già approvato dalla Regione con DGR n. 3361 del 27.11.03, in data 21.12.2006.

La Procedura di valutazione di impatto ambientale (VIA), e l'autorizzazione integrata ambientale (AIA), si sono concluse con giudizio favorevole di compatibilità ambientale e AIA per l'esercizio provvisorio del complesso impiantistico costituito dalle linee 1, 2 e 3 fino al rilascio dell'AIA definitiva da parte della Regione, DGR 4139 del 29.12.2009 sul BUR 12 del 09.02.2010.

Di seguito il link alla pagina del sito di AcegasApsAmga del Gruppo Hera relativa alla valutazione di compatibilità ambientale della terza linea.

E' inoltre possibile scaricare le dichiarazioni ambientali dal 2010 (PSC) del termovalorizzatore 

e i dati aggiornati progressivamente sulle emissioni e dati ambientali dell'impianto

La situazione attuale è illustrata qui